Bel pesce - crucian

Crucian, probabilmente, come il pesce persico, è il primo pesce catturato durante l'infanzia da un piccolo pescatore inesperto. Probabilmente, questa storia è diversa nelle diverse regioni del paese e da qualche parte può essere un ariete o uno scarafaggio. Ma nella Russia centrale, i crucian sono diventati per molti pescatori dalla prima infanzia fino alla vecchiaia il pesce principale e desiderato.

E la ragione dell'entusiasmo per la cattura di carpe crucian può essere chiamata, ovviamente, il romanticismo di tale pesca. E questa è l'attrezzatura stessa: una canna da pesca, che può anche essere una canna da cenere di montagna, dove vengono spinti i chiodi di garofano, con un galleggiante di sughero o piuma d'oca. In una parola, la stessa canna da pesca Aksakovo, che non è molto diversa nel ventunesimo secolo dall'uda che fu catturata nei secoli passati. Questa canna da pesca può anche essere una canna da volano in fibra di carbonio di otto metri, attraverso la parte superiore della quale verrà inserito un ammortizzatore di gomma e l'attrezzatura, che era stata precedentemente composta sulla bobina, è fissata al connettore di plastica durante la pesca. E i galleggianti per una tale canna da pesca sono prodotti sottili in plastica, fibra di carbonio e metallo sulla chiglia per diverse condizioni di pesca: per acque tranquille, correnti e vento deboli e forti. E la lenza e gli ami possono essere ben note compagnie di inimmaginabile finezza e allo stesso tempo di straordinaria forza. Ma l'una e l'altra canna da pesca sono unite da una cosa - la presenza di un dispositivo di segnalazione del morso magico - un galleggiante. Questo pezzo di polistirene espanso, sughero, un prodotto di plastica di una compagnia di pesca, una piuma d'oca estratta dalla coda di un famoso uccello dal carattere sgradevole, è l'elemento più luminoso per catturare carpe crucian, per le quali scolaresche truants e pensionati dai capelli grigi non dormono di notte, cucinando esche e guardando nel luminoso finestra sul cielo. L'alba arriverà presto ">

È riuscito prima dell'alba, quando si svolge il meraviglioso mistero della pesca. E a volte nella calda stagione di luglio, la pesca più importante avviene di notte. In una luminosa notte di metà estate, qualsiasi pesce, piccolo e grande, stanco del caldo del giorno e della sera soffocante, si nutre avidamente nel fango di larve e vermi, galleggia sulla superficie dell'acqua calda per leccare dal fondo delle ampie foglie delle capsule di uovo di bardana di vari insetti e larve di lombrichi, raggomitolati anelli di rubino.

Il galleggiante del pescatore cade silenziosamente sulla superficie dell'acqua dello specchio, ondeggiando e girando intorno, quindi si congela in acqua assonnata. Dopo di lui, una dispersione di esca profumata viene seminata finemente sull'acqua. Con un leggero gorgoglio, cadono grani più voluminosi e grumi di porridge e panelli. Attraverso le canne si spezza la luce fioca del sol levante sole. Il bagliore scarlatto da esso cade sull'acqua, la luce illumina la parte superiore dello stesso galleggiante scarlatto, una piuma d'oca. E improvvisamente qualcosa cambia. Sente il pescatore un pescatore esperto e intuitivo. Il galleggiante ondeggiava leggermente, come se fosse il vento, ma questo non è il vento. L'acqua è ferma, non si muove e canne, carice, foglie di ontano sulla riva. No, c'è qualcos'altro ... Qui le bolle d'aria si sono alzate sul galleggiante. Qualcuno è chiaramente interessato a esche e esche: un pezzo di pane di segale con l'odore dell'aglio. Questo odore proviene dalle dita di un pescatore. Prima di lanciare, si fregò le mani con una fetta sbucciata di aglio appena bruciato. Perché? La carpa Crucian è uno strano pesce. Lui, come un uomo, adora l'odore dell'aglio.

Improvvisamente il galleggiante, oscillando, cade a terra sull'acqua

La mano del pescatore raggiunge automaticamente la canna per agganciare il pesce, ma presto ... troppo presto. Ci vuole pazienza. Il galleggiante si alza e galleggia lateralmente, leggermente sommerso e simultaneamente immergendosi nelle profondità. E ora è tempo! Spazzare e sulla lenza si deposita persistentemente e testardamente sul peso vivente in disaccordo ostinato. Tira verso il basso e lateralmente. Ma il pescatore alla fine solleva il pesce in superficie. Qui, a quanto pare, i pesci non hanno più possibilità di salvezza. Ma questa non è un'orata che si arrende immediatamente e la tavola nuota verso la riva. Il pesce argentato dello stagno è spesso un combattente testardo. Improvvisamente si precipita di lato, tra le canne costiere, ma un pescatore esperto ferma il pesce forte e lo prende con la rete da sbarco.

Presto una dozzina di pesci argentei si tuffano nella gabbia. Quindi, l'arrosto sarà.